dante

Il settecentesimo anniversario della scomparsa di Dante Alighieri diviene occasione per celebrare l’opera del Sommo Poeta in tutto il mondo. Il Centro per il libro e la lettura (Cepell), in collaborazione con il Ministero degli Esteri, il Ministero della Cultura, la Fondazione Corriere della Sera e “La Lettura”, ha organizzato una staffetta letteraria digitale dal nome Dante nel Mondo. La staffetta si è tenuta tra domenica 21 marzo, Giornata Mondiale della Poesia, e giovedì 25 marzo, il primo Dantedì.

L’Istituto Italiano di Cultura di Londra è uno dei dodici Istituti che hanno preso parte alla staffetta letteraria in onore del Sommo Poeta, assieme agli Istituti Italiani di Cultura di Berlino, Monaco, Madrid, Rabat, Tunisi, Mosca, Varsavia, Istanbul, Parigi, Rio de Janeiro e San Francisco.

dante

L’evento londinese, intitolato Dante@700: A Journey Without End, ha come protagonista il Canto V dell’Inferno. Alla lettura dell’attrice Greta Scacchi seguono le riflessioni del dantista, traduttore e pubblicista Ian Thomson della East Anglia University. Un “viaggio senza fine” nella Commedia attraverso la grande accoglienza tributata dalla cultura anglofona al Sommo Poeta. La lettura è tratta dalla traduzione di Ciaran Carson (Head of Zeus).