Tradizione, innovazione e sostenibilità sono i temi della VI edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, la rassegna annuale organizzata dal Ministero degli Affari Esteri.

cucina italiana: la pasta

L’iniziativa, dedicata alla promozione della filiera agroalimentare e della tradizione eno-gastronomica italiana all’estero, vedrà la partecipazione di tanti paesi nel Mondo che, in fasi distinte, celebreranno la cucina italiana.

Ad inaugurare la Settimana della Cucina Italiana nel Mondo di quest’anno sono gli Stati Uniti, che dal 15 al 21 novembre presentano un ricco programma di eventi su tutto il territorio americano, nelle città di Washington, Los Angeles, Miami, Chicago, New Orleans, Houston, New York, passando per Boston, Dallas, Baton Rouge, Detroit, San Francisco e Filadelfia.

Una mobilitazione che coinvolge tutta la rete diplomatico-consolare negli USA, gli Istituti Italiani di Cultura, l’Agenzia ICE ma anche imprese di settore, ambasciatori e chef della cucina italiana negli Stati Uniti, blogger, creator, storici e ricercatori.

“La cucina italiana è sinonimo di tradizione, qualità, creatività ma anche innovazione, benessere e sostenibilità’”, ha commentato l’Ambasciatrice italiana Mariangela Zappia ricordando la passione degli americani per la cucina italiana e valorizzando il ruolo di cibo, cucina e agro-industria nei rapporti bilaterali Italia-USA. 

Settimana della Cucina Italiana nel Mondo
Settimana della Cucina Italiana nel Mondo

L’evento si inserisce in un contesto in cui l’interscambio commerciale tra i due Paesi nel 2021 ha già superato i livelli record del 2019, con una crescita vicina al 30% dell’export italiano negli USA di bevande e prodotti agroalimentari. 

“Dalla Dieta Mediterranea, presa a modello da medici e ricercatori, all’arte tradizionale del ‘pizzaiuolo napoletano’, riconosciuta dall’UNESCO come parte del patrimonio culturale dell’umanità, l’Italia continua ad ispirare gli Stati Uniti e il mondo intero anche in questo settore”, ha continuato l’Ambasciatrice.

Una settimana ricca di eventi virtuali e in presenza che offrirà approfondimenti su temi legati a tradizione, innovazione e sostenibilità della cucina italiana: dal valore dei piatti e ingredienti più antichi alle scoperte più innovative, dal food waste al benessere della dieta mediterranea, dalla consapevolezza sulle sfide nella nutrizione alla ricerca di maggior sostenibilità.

Mariangela Zappia, Ambasciatrice italiana in USA
Mariangela Zappia, Ambasciatrice italiana in USA

Uno degli eventi centrali della rassegna si terrà a Washington, il 19 novembre, sul tema “Food and Sustainability”, aperto dall’Ambasciatrice Mariangela Zappia, e con Sara Roversi, Presidente del Future Food Institute, la Chef stellata Cristina Bowerman, Presidente di Ambasciatori del Gusto, Laura Maria Ferrari, Presidente di Ferrari Giovanni Industria Casearia e Consigliere presso il Consorzio Grana Padano e la blogger Laurel Evans

Il webinar, moderato da Riche Holmes Grant, imprenditrice e content creator, viene organizzato in cooperazione con Future Food Institute e Ambasciatori del Gusto. L’Ambasciatrice d’Italia ospiterà inoltre a Villa Firenze la Chef stellata Silvia Regi Baracchi per un evento promozionale dell’alta cucina italiana.

La Settimana della Cucina Italiana fa parte del progetto The Extraordinary Italian Taste guidato dall’ICE, che mira a promuovere l’eccellenza italiana e la qualità dei prodotti autentici italiani.