Come da tradizione, nella terza settimana di ottobre si terrà la “Settimana della lingua italiana nel mondo”, l’evento culturale internazionale dedicato alla lingua italiana.

La presentazione della Settimana della Lingua Italiana nel mondo

La manifestazione, nata nel 2001 in collaborazione con l’Accademia della Crusca, è realizzata dalla rete diplomatico-consolare e dagli Istituti Italiani di Cultura, che ogni anno si impegnano a promuovere e a diffondere la lingua italiana in tutto il mondo. 

Quest’anno verrà celebrata la XXI edizione della Settimana della lingua italiana, in programma dal 18 al 23 ottobre, che avrà come tema “Dante, l’italiano”, in ricorrenza del 700esimo anniversario della scomparsa del Sommo Poeta. A presentare l’evento lo scorso 14 ottobre alla Farnesina sono intervenute la Vice Ministra degli Esteri Marina Sereni, la giornalista Serena Bortone e la Direttrice Centrale per la promozione della cultura e della lingua italiana, Cecilia Piccioni; la rassegna ha visto anche la partecipazione di figure importanti del Sistema Paese che in diversi ambiti hanno contribuito a far rivivere la figura di Dante nel mondo contemporaneo. 

Marina Sereni, Vice Ministra degli Esteri, presenta la settimana della lingua italiana nel mondo
Marina Sereni, Vice Ministra degli Esteri

La lingua, ha osservato la Vice Ministra Sereni, “è importante non solo per i nostri connazionali all’estero e per gli italodiscendenti”, che attraverso lo studio della lingua mantengono o recuperano i legami con le proprie origini, “ma anche per chi sceglie di avvicinarsi al nostro Paese, attratto dalla sua storia, dalla sua cultura e dal suo Made in Italy”. La lingua, dunque, è “la prima ambasciatrice del Sistema Italia” nel mondoUn “filo sapientemente tessuto da Dante oltre 700 anni fa e che da allora tiene insieme le diverse anime del nostro Paese”.  

I principali promotori della Settimana della lingua italiana sono gli Istituti Italiani di Cultura (IIC) nel mondo, che si attivano per diffondere e sostenere lo sviluppo della cultura italiana. Tra questi, vi sono l’IIC di Bruxelles e l’IIC di Los Angeles

A Bruxelles verranno organizzati incontri con proiezioni di film e documentari, nei quali interverranno ospiti italiani: il 19 ottobre, il giornalista e direttore del quotidiano Le Soir Christophe Berti incontrerà il giornalista Federico Rampini; il 20 ottobre il direttore dell’IIC Bruxelles Paolo Sabbatini intervisterà la poetessa italiana Donatella Bisutti; il 22 ottobre, ci sarà l’incontro finale con Lina Prosa, autrice della trilogia teatrale sull’immigrazione “La Mer dans la gorge”. 

Dante, simbolo della lingua italiana nel mondo
Dante, simbolo della lingua italiana nel mondo

A Los Angeles invece, Dante verrà celebrato dall’IIC con una mostra digitale attraverso una raccolta di 150 opere, tutte ispirate al volto del Sommo Poeta, di artisti italiani di grande rilievo, tra cui Milo Manara, Emiliano Ponti e Nicola Verlato. Tra le altre iniziative in programma, un convegno e una proiezione online, nelle quali l’attore Joe Mantegna interpreterà alcuni versi dal Canto III dell’Inferno, seguito da interventi e contributi del Prof. Alessandro Carrera, University of Houston, Massimo Cacciari, Gianrico Carofiglio e Giulia Caminito.  

La Settimana della Lingua Italiana nel Mondo segna la conclusione del programma di celebrazioni, “Dante 700 nel mondo“, promosso dalla rete del ministero degli esteri in tutto il mondo, e introduce l’evento Stati Generali della Lingua e della Creatività Italiane, in programma il 29 novembre 2021.