Lo scorso 15 febbraio, la Vice Ministra per gli Affari Esteri, Marina Sereni ha presieduto un panel panel bilaterale informale sulla promozione dei diritti delle donne e del contrasto alle diseguaglianze di genere, organizzato dall’Ambasciata d’Italia a Bruxelles con il supporto del Ministero gli Affari Esteri belga.

marina sereni
Marina Sereni, Vice Ministra degli Esteri

L’evento, a cui hanno preso parte diverse personalità italiane e belghe provenienti da diversi settori della società, aveva come obiettivo rafforzare la cooperazione con il Belgio su questi temi. 

La vice ministra Sereni ha salutato favorevolmente l’iniziativa dell’Ambasciata in un Paese come il Belgio, in cui molte donne raggiungono posizioni di leadership. Sereni ha sottolineato come l’agenda di genere sia una delle sfide prioritarie per le istituzioni italiane.  

La Vice Ministra ha inoltre evidenziato l’importanza dell’empowerment femminile nelle politiche di cooperazione allo sviluppo ed il forte impegno dell’Italia a tutela delle donne in Afghanistan.

Afghanistan diritti delle donne

Di recente, INDiplomacy ha raccontato del progetto lanciato da Farnesina e Fondazione EBRI “Rita Levi-Montalcini”, volto ad ospitare a Roma giovani studentesse e ricercatrici afghane, dando loro la possibilità di perseguire una carriera che il ritorno al potere dei talebani aveva loro precluso. 

Lo scorso novembre, era stata la stessa Vice Ministra Sereni ad annunciare che la Farnesina si era attivata per fornire assistenza alle cittadine afghane più vulnerabili, creando corsie preferenziali per i visti e stanziando circa 150 milioni di euro per il sostegno alla popolazione afghana, “con un focus specifico sul Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione, l’Unfpa, che si concentra in modo particolare sulla condizione della donna”. 

Alla guida della delegazione belga all’evento di settimana scora era la Ministra per il Clima e l’Ambiente, Zakia Khattabi, molto impegnata sulle tematiche della giustizia sociale e del coinvolgimento delle ragazze e delle giovani donne nelle politiche sul clima. 

Zakia Khattabi, ministra per il Clima e l’Ambiente del Belgio
Zakia Khattabi, ministra per il Clima e l’Ambiente del Belgio

All’evento hanno inoltre preso parte la Segretaria di Stato al Budget, Eva De Bleeker, la Rettrice del Collegio d’Europa, Federica Mogherini, la professoressa di microbiologia molecolare alla Università libera di Bruxelles (VUB), Antonella Fioravanti, premiata dall’Accademia reale del Belgio per una ricerca sull’antrace, la Direttrice dell’Ufficio UE di Ferrero, Irene Zancanaro e la Sindaca di Molenbeek, Catherine Moureaux. 

Il panel ha voluto valorizzare anche in Belgio l’impegno italiano e le iniziative recentemente adottate dalla Farnesina sulle tematiche dell’empowerment femminile e della parità di genere, nonché di tracciare un percorso di iniziative volte a scambiare buone pratiche con un paese modello quale il Belgio.