Italia Måneskin eurovision 2021
I Måneskin vincono l’Eurovision 2021

Dopo 31 anni, l’Italia è ritornata protagonista della notte dell’Eurovision, il festival musicale internazionale organizzato annualmente dai membri dell’Unione europea di radiodiffusione e che quest’anno si è tenuto a Rotterdam. Sono stati i Måneskin, band rock italiana formata da quattro giovani poco più che ventenni, a far salire il nostro Paese sul podio: sono i terzi artisti italiani a vincere la competizione europea dopo Gigliola Cinquetti nel 1964 e Toto Cutugno nel 1990.

La loro canzone “Zitti e Buoni”, vincitrice di Sanremo 2021, è stata un’esplosione di energia, libertà e voglia di divertirsi sul palco dell’Eurovison e infatti, già dopo la prima esibizione, aveva conquistato il pubblico e i bookmaker che li davano per favoriti per la vittoria. “Non so davvero come spiegarlo, ma è una sensazione incredibile. Ci sentiamo come se tutto quello che abbiamo fatto dal giorno in cui ci siamo incontrati e dal giorno in cui abbiamo iniziato a suonare per strada ha davvero senso e ne vale la pena”, ha dichiarato il cantante della band, Damiano David.

La vittoria dei Måneskin rappresenta il riscatto dei giovani, di quelli che hanno voglia di fare, di stravolgere le regole del passato e riscrivere le note del futuro: il loro rock, in lingua italiana è un segno evidente che non bisogna esprimersi necessariamente in inglese per scrivere un buon pezzo, basta il coraggio per farlo a proprio modo. Quando hanno iniziato, i Måneskin erano solo quattro giovani ragazzi pieni di passione e con il sogno del rock and roll che suonavano sul marciapiede di via del Corso a Roma. Ed è quella stessa passione che li ha portati lontano, in Europa, passando prima per il talent X-Factor e poi Sanremo.

073354232 e3a36881 583b 471d 9134 fb4a9da293e8
I Måneskin nella loro gavetta a Via del Corso, Roma

In un anno così pesante, in cui tutto si è fermato, il mondo della musica italiana non poteva sperare in un modo migliore per ripartire. “Penso che questo evento abbia significato molto per molte persone perché ha dato la possibilità di lavorare a molte persone che non hanno potuto farlo quest’anno e forse ha reso felici alcune persone seguendoci da casae trasmettendo di nuovo l’energia di un concerto dal vivo“, ha commentato la bassista della band Victoria De Angelis.