Italia e Argentina hanno firmato un accordo bilaterale per rafforzare la cooperazione scientifica e tecnologica tra i due Paesi. Il Programma Esecutivo triennale è stato sottoscritto dal Ministro della Scienza, Tecnologia e Innovazione (MINCYT), Roberto Salvarezza, e l’Ambasciatore d’Italia in Argentina, Giuseppe Manzo.

Italia e Argentina
Il Ministro della Scienza, Tecnologia e Innovazione, Roberto Salvarezza, e l’Ambasciatore d’Italia, Giuseppe Manzo, firmano l’accordo per la cooperazione scientifica e tecnologica tra Italia e Argentina

All’incontro hanno partecipato anche il Segretario alla Pianificazione e Politiche in Scienza, Tecnologia e Innovazione del Ministero, Diego Hurtado, la direttrice nazionale per la promozione della politica scientifica, Karina Pombo, il Primo Segretario dell’Ambasciata d’Italia in Argentina, Dott. Pietro Paolo Proto, e l’Addetto Scientifico dell’Ambasciata, Prof. Jose M. Kenny.

Il Programma rappresenta il settimo rinnovo dell’Accordo di Collaborazione Scientifica e Tecnologica tra Italia e Argentina firmato per la prima volta nel 1997. I progetti comuni per il triennio 2021-2023 sono 8 – 5 di mobilità e 3 di “grande rilevanza” – e sono incentrati sui settori prioritari di biotecnologia, medicina e salute, energie rinnovabili, tecnologie agroalimentari, tecnologie satellitari di osservazione della Terra, fisica e astrofisica e scienze del mare.

Roberto Salvarezza3
Ministro della Scienza, Tecnologia e Innovazione, Roberto Salvarezza

Il Ministro Salvarezza, dopo aver dato il benvenuto ai presenti, ha commentato che “il Ministero della Scienza si coordina anche con altri Ministeri su temi legati ad ambiente, salute, energia e difesa, fondamentali per orientare le politiche pubbliche e sfruttare le risorse”. Ha inoltre sottolineato che “da MINCYT pensiamo alla tecnologia e all’innovazione con attenzione all’ambiente e in questo senso stiamo lavorando sul tema dell’idrogeno blu e verde e del litio“.

ambasciatore giuseppe manzo
Ambasciatore d’Italia in Argentina, Giuseppe Manzo

Anche l’Ambasciatore Manzo ha prestato attenzione alle questioni ambientali, fondamentali per il progresso nel settore scientifico e tecnologico, e ha menzionato la creazione di nuovi ministeri in Italia, come quelli della Transazione ecologica e della Transazione digitale, entrambi ministeri trasversali orientati alle questioni ambientali, dei trasporti urbani e dell’energia. “Quella scientifica è una delle aree di collaborazione più solide e al tempo stesso dinamiche e promettenti tra Italia e Argentina e con il nuovo Programma Esecutivo sarà possibile imprimere ulteriore slancio in settori innovativi e prioritari per i nostri paesi” ha aggiunto l’Ambasciatore Manzo.

Nel corso dell’incontro il Ministro Salvarezza e l’Ambasciatore Manzo, sottolineando le eccellenti relazioni bilaterali tra Argentina ed Italia, hanno espresso grande soddisfazione per l’accordo concluso fra l’impresa argentina VENG e l’italiana e-GEOS per la commercializzazione dei dati acquisiti da SAOCOM 1A e 1B – Satellite Argentino di Osservazione Con Microonde – nell’ambito del Sistema italo-argentino di satelliti per la gestione delle emergenze (SIASGE), uno dei fiori all’occhiello della cooperazione bilaterale.

L’incontro è stato inoltre un’occasione per approfondire le collaborazioni in corso nel campo della ricerca in Antartide e sulle iniziative realizzate nell’ambito degli accordi tra i Consigli nazionali per le ricerche (CNR-CONICET) e tra i rispettivi istituti di fisica nucleare (INFN e CONEA).