La squadra italiana vincitrice della coppa del mondo di pasticceria
La squadra vincitrice della France Pastry World Cup

Quest’anno ci prendiamo tutto. Dopo gli Europei di calcio e di pallavolo maschile e femminile, il miglior medagliere di sempre alle Olimpiadi (e le vittorie nei 100 metri e nella 4×100 maschili che hanno dell’impossibile), l’anno fortunato dell’Italia nelle competizioni internazionali registra un ulteriore successo: la nazionale di pasticceria ha vinto il France Pastry World Cup.

La “Coppa del Mondo di pasticceria” si svolge dal 1987 al Sirha, il salone della ristorazione di Lione. L’Italia, giunta alla sua dodicesima partecipazione, aveva già vinto altre due volte, nel 1997 e nel 2015, mentre nel 2019, edizione vinta dalla Malesia, era arrivata terza.

Quest’anno Andrea Restuccia, Massimo Pica e Lorenzo Puca, i maestri pasticceri membri della nazionale, hanno battuto dieci squadre avversarie. I tre hanno realizzato in dieci ore un dessert al cioccolato da condividere, un dessert da ristorante — categoria introdotta quest’anno come novità e giudicata da chef del calibro di Dominique Crenn e Jordi Roca —, una torta gelato, una scultura di zucchero alta 165 centimetri e un’altra di cioccolato, totalizzando 7744 punti e lasciando a Giappone e Francia il secondo e il terzo gradino del podio.

pasticceria2

La squadra italiana, “allenata” da Alessandro Dalmasso, presidente del Club della Coupe du Monde de la Pâtisserie Selezione Italia, era stata scelta nel corso dei Campionati Italiani di Pasticceria dello scorso anno. Lorenzo Puca è campione in carica della categoria Zucchero, Massimo Pica della categoria Cioccolato e Andrea Restuccia è campione italiano pasticceria seniores.

Ora, la sfida passa alla cucina: un team italiano guidato da Chef Alessandro Bergamo, già sous chef del ristorante Cracco di Milano, partecipa infatti al Bocuse d’Or, la competizione di cucina che si svolge in questi giorni sempre negli spazi del Sirha. Il campionato, che si tiene ogni due anni, è dedicato allo Chef Paul Bocuse, figura leggendaria della cucina francese e ideatore, con altri cuochi, della nouvelle cuisine. In gara con altre 23 squadre, gli italiani competeranno quindi per il titolo di campioni del mondo di cucina.