Si è tenuta ieri in forma digitale la prima parte del B20 Inception Meeting, incontro inaugurale del Business20 Italia 2021, il forum di dialogo ufficiale tra il G20 e la comunità imprenditoriale. Il meeting è stato organizzato da Confindustria, scelta dal governo italiano per guidare i lavori del B20 di quest’anno.  L’Italia presiederà infatti l’edizione 2021 del G20, raccogliendo il testimone dall’Arabia Saudita.

Il compito del B20 è quello di produrre delle raccomandazioni di policy sui temi indicati come priorità dalla presidenza del G20, con l’obiettivo di affrontare le questioni economiche più urgenti a livello globale e stimolare lo sviluppo e la crescita economica. Le raccomandazioni verranno elaborate da sette Task Force tematiche e da un Action Council, presieduti da figure di riferimento nell’ambiente imprenditoriale italiano. Il documento finale verrà poi presentato al Summit del G20 che si terrà il prossimo novembre a Roma.

kerry biden
John Kerry insieme a Joe Biden

L’incontro ha visto la partecipazione di ospiti d’eccezione tra cui John Kerry, l’ex Segretario di Stato di Barack Obama scelto dal neo residente Joe Biden come inviato speciale per il Clima, il Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, il Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli e il Commissario Europeo per l’Economia Paolo Gentiloni.

Ad aprire i lavori Carlo Bonomi, Presidente di Confindustria, che ha sottolineato come le aziende siano pronte a fare la loro parte per superare la crisi. “Le aziende vedono soluzioni dove gli altri vedono solo problemi”, ha detto in apertura Bonomi sottolineando che “il tempo di agire è ora. Iniziamo a vedere risultati incoraggianti, ma non sono abbastanza”.

marcegaglia-g20-b20-inception-conference
Emma Marcegaglia

Emma Marcegaglia, nominata presidente del B20, ne ha illustrato le priorità racchiuse nel motto “Reshape the Future. Include, Share, Act”: azioni concrete per rilanciare l’economia nel segno dell’inclusività, con al centro la lotta i cambiamenti climatici. Uno sforzo che non sarà possibile senza un ritorno al multilateralismo, ha rimarcato, esprimendo speranza per una rinnovata leadership americana.

Il Ministro Gualtieri, infine, ha parlato dell’importanza degli stimoli fiscali in questa fase, auspicando però una maggiore attenzione per gli investimenti. “La sfida è appena iniziata”, ha detto, elencando i temi su cui lavorerà la presidenza italiana, che includono l’accesso globale alla sanità e ai vaccini, investimenti in infrastrutture e digital economy e un sistema di tassazione più equo e sostenibile.