Le aziende italiane hanno partecipato alla Fiera AgriteQ-EnviroteQ, rassegna tutta dedicata all’agricoltura e all’ambiente, tenutasi a Doha dal 23 al 27 marzo scorso e organizzata dal Ministero dell’Ambiente qatarino presso il Doha Exhibition and Convention Center (DECC). Il padiglione Italia è stato messo a disposizione dall’Ambasciata d’Italia a Doha e l’ufficio ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane. Le aziende italiane, pur non potendo essere presenti per le limitazioni agli spostamenti imposte dall’emergenza sanitaria, hanno trovato uno spazio fisico ma anche virtuale da poter dedicare al business.

Aziende italiane
Fiera AgriteQ-EnviroteQ, Doha

I visitatori, infatti, attraverso dei Qrcode, hanno ricevuto direttamente sui solo cellullari o computer informazioni sulle imprese partecipanti e hanno avuto la possibilità di organizzare degli incontri commerciali da remoto. Le aziende italiane che, nonostante le difficoltà di questo periodo, hanno deciso di continuare la loro attività anche in questa nuova formula, sono state undici: AgriBio Srl (SeedFuture Group), Faber-Com Srl, Horto (FRI-EL GREEN HOUSE Srl), Idromeccanica Lucchini Spa, Kiasma Srl, Leonardo Spa, Maire Tecnimont Spa, NextChem Spa, Ponics Srl, Saipem Spa e Watercube Srl.

be7cf3e5c7927a63cf2c67e349c360b7
Incontro tra il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio e il suo omologo, Sheikh Mohammed bin Abdulrahman Al-Thani per la firma di un Memorandum d’Intesa sul Dialogo Strategico lo scorso diecembre

Sempre a Doha, lo scorso dicembre, l’Italia aveva partecipato ad una tavola rotonda sulla Green Economy presieduta dal Ministro dei Trasporti e delle Comunicazioni qatarino Jassim bin Saif Al Sulaiti e dal Ministro degli Esteri Luigi Di Maio. “[…] L’Italia continua a collaborare con il Qatar per la crescita sostenibile e la trasformazione energetica. Siamo quindi felici di partecipare a questa fiera anche per mostrare le innovative soluzioni ambientali e agricole che le nostre imprese sono in grado di offrire” ha commentato l’Ambasciatore d’Italia in Qatar, Alessandro Prunas, all’inaugurazione dell’evento.

La partecipazione delle aziende italiane ad AgriteQ-EnviroteQ ha evidenziato il ruolo di primo piano dell’Italia nell’innovazione e nella transizione ecologica. Per sottolineare l’aspetto della green economy, il padiglione Italia ha anche ospitato un’area dedicata al ruolo del nostro Paese nella diplomazia ambientale e nel coinvolgimento delle giovani generazioni nella lotta ai cambiamenti climatici.

5e2bc624ac7cc3b0680ea6b5223d65e7cde9bfbd
Alessandro Prunas, Ambasciatore d’Italia in Qatar

“Lotta ai cambiamenti climatici, tutela dell’ambiente, sicurezza alimentare e prosperità sono strettamente collegate. Nel 2021 l’Italia avrà una grande responsabilità nel coordinare la risposta alle sfide globali e nell’accelerare il passaggio a una crescita più sostenibile e più verde. La fiera AgriteQ – EnviroteQ è il luogo ideale per promuovere in Qatar la nostra visione e la nostra strategia. Italia e Qatar sono Paesi amici che possono contribuire a guidare la comunità internazionale verso l’efficienza energetica, le tecnologie innovative e la digitalizzazione” ha concluso Prunas.