Dabaiba con il ministro degli Esteri Luigi Di Maio
Dabaiba con il ministro degli Esteri Luigi Di Maio

L’obiettivo principale per la Libia è realizzare il proprio sogno democratico: dobbiamo guidare il paese verso questo nobile obiettivo con modalità democratiche mai conosciute prima”. Con queste parole, il premier libico Abdulhamid Dabaiba ha rilanciato gli obiettivi della sua leadership durante il suo intervento nella giornata di ieri al Forum Ambrosetti, l’incontro internazionale che si tiene annualmente a Cernobbio, sul Lago di Como, incentrato su temi prevalentemente economici.


Ospite d’eccezione, Dabaiba è arrivato in Italia in una fase delicata per la stabilità del suo governo visti i rapporti non semplici con il Parlamento e l’incertezza relativa all’organizzazione delle elezioni previste per il prossimo 24 dicembre. Dabaiba ha comunque rinnovato l’impegno a lavorare per la creazione di un esercito unificato e di garantire elezioni libere e trasparenti.

In questi mesi il rapporto tra il governo libico e l’Italia ha visto una collaborazione continua e molto dinamica definita dal Premier Dabaiba “eccellente”, viste le continue visite e i vari incontri con il Premier italiano Mario Draghi e il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

Draghi e Macron a Marsiglia
Draghi e Macron a Marsiglia

Il ruolo italiano nel complicato quadro di instabilità in Libia rimane quindi centrale per gli interlocutori libici e per la comunità internazionale come dimostra il recente incontro bilaterale tra il Presidente del Consiglio Draghi e il presidente francese Emmanuel Macron, nel quale la questione libica è stata tra i dossier prioritari affrontati tra i due leader.