Il Festival itinerante del cinema spagnolo e latino-americano
Il Festival itinerante del cinema spagnolo e latino-americano

Dal 18 al 20 luglio, Campobasso ospita la prima tappa del Festival itinerante del cinema spagnolo e latino-americano.

La collaborazione tra Exit Media – organizzatore dell’evento – e l’associazione molisana Kiss Me Deadly si consolida con l’edizione 2022, che vede il capoluogo del Molise per la sesta volta come una delle 8 tappe d’Italia oltre a Napoli, Messina, Roma, Genova, Padova, Matera e Cagliari.

Nella tre giorni di Campobasso, il Festival, giunto alla sua 15ma edizione, propone un programma di 6 film, tra cui un’anteprima nazionale e 5 film in lingua originale, non ancora doppiati in italiano, né presenti nel circuito delle sale cinematografiche commerciali italiane.

L’opera in anteprima è “Buñuel, un cineasta surrealista” di Javier Espada, presentato a Cannes e dedicato al regista che a partire da “Un chien Andalou” continuò la riesplorazione degli elementi essenziali del Surrealismo, plasmando da lì tutto il proprio cinema. Sarà lo stesso regista a presentare il suo film prima della proiezione.

Javier Bardem in "El buen patrón"
Javier Bardem in “El buen patrón”

Gli altri titoli in programma sono: “Hugo in Argentina” di Stefano Knuchel, sugli anni vissuti in Argentina dal Hugo Pratt, creatore di Corto Maltese; “Alcarràs” di Carla Simón, recente vincitrice dell’Oro a Berlino; “El buen patrón” di Fernando León de Aranoa, trionfatore agli ultimi premi Goya con Javier Bardem.

E ancora: “Competencia official” di Mariano Cohn e Gaston Duprat con Penelope Cruz e Antonio Banderas; “Seis Dìas corrientes” di Neus Ballùs. I registi Stefano Knuchel e Neus Ballùs presenteranno le loro opere con un messaggio online al festival.

Il palazzo ex-Gil a Campobasso
Il palazzo ex-Gil a Campobasso

Ogni giorno verranno proiettati due film alle 19 e alle 21.30, rispettivamente nell’auditorium e sulla terrazza del palazzo ex Gil.

Il festival ha il sostegno di numerose istituzioni italiane e straniere, tra queste l’Ufficio culturale dell’Ambasciata di Spagna in Italia, il Ministero della Cultura italiano, le ambasciate del Perù, del Messico e dell’Argentina.