Le istituzioni di Italia e Sud Africa hanno unito le loro forze per stabilire una solida partnership nel settore della moda. Dalla cooperazione tra i due Paesi, è stato lanciato il progetto “Fashion Bridges – I ponti della moda”: iniziativa per incoraggiare lo scambio culturale e supportare i giovani designer con l’obiettivo di gettare le fondamenta per una cooperazione sostenibile, inclusiva, strategica di lungo termine tra l’industria della moda italiana e sudafricana. “Fashion Bridges” segue “German Italian Fashion Experience”, che Camera Nazionale della Moda Italiana ha lanciato in collaborazione con Fashion Council Germany all’inizio di quest’anno.

Sud Africa
Logo del progetto “Fashion Bridges – I ponti della moda”

Il progetto di moda e cooperazione è stato lanciato dall’Ambasciata d’Italia in Pretoria, Sud Africa, in partenariato con Camera Nazionale della Moda Italiana, Polimoda, Centro di Firenze per la Moda Italiana, Lineapelle, SAFW (South African Fashion Week), l’Agenzia ICE e con il sostegno del Nelson Mandela Forum Firenze. Il logo scelto rappresenta il Ponte Vecchio di Firenze, che è stato colorato con le tonalità del tessuto tradizionale Shewshew, in riferimento al Sudafrica e al suo stile. La partnership si basa su tre pilastri: Cradle of fashion – Culla della moda; Young lions – Giovani leoni; Mining for fashion materials and tools – Alla ricerca di materiali e strumenti per la moda.

img 4884 745
Polimoda Fashion Show 2021

Il primo ha lo scopo di stabilire una cooperazione accademica tra le scuole di moda ed enti più brillanti in Italia e Sud Africa. I tre fra i più brillanti neo-diplomati di diverse scuole di moda sudafricane e i tre fra i più brillanti neo-diplomati di Polimoda parteciperanno ad un corso di formazione online sviluppato da Polimoda – con il contributo della Camera Nazionale della Moda Italiana – e presenteranno una capsule collection collettiva che sarà presentata a Milano durante la Milano Fashion Week nel settembre 2021 e a Johannesburgh durante la South African Fashion Week nell’ottobre 2021.

ambasciata
Ambasciata d’Italia in Pretoria, Sud Africa

Young lions, invece, vuole promuovere i nuovi marchi, ma già conosciuti al mercato della moda, scegliendo un giovane designer per Paese e assisterlo nell’identificare opportunità commerciali in Sud Africa e in Italia mediante contatti con agenti locali. L’ultimo pilastro prevede una tavola rotonda e incontri business-to-business tra imprese italiane e sudafricane operanti nei settori della moda e del tessile: a Johannesburg, l’Ambasciata, con il sostegno dell’Agenzia ICE di Johannesburg, organizzeranno a fine ottobre un evento di “match-making” volto a far incontrare produttori e acquirenti di materiali per la moda, tessuti, pelli e macchinari tessili.

Per promuovere tutte queste iniziative e fornire informazioni su tutte le parti coinvolte, è stato creato un diario visivo virtuale sulla piattaforma Some Other Label gestita da Errica Iacopini, che racconterà le storie di ogni designer e seguirà lo sviluppo del rispettivo marchio.