La Camera di Commercio Italo-Azerbaigiana ha avuto un incontro con l’Agenzia per lo sviluppo delle piccole e medie imprese dell’Azerbaigian per discutere le opportunità di cooperazione del Paese con le imprese italiane e l’organizzazione di eventi congiunti per coinvolgere le business community di Italia e Azerbaigian.

azerbaigian
Incontro tra Manuela Traldi, Presidente della Camera di Commercio Italo-Azerbaigiana, e Orkhan Mammadov, Business Development Chairman dell’Agenzia per lo sviluppo delle piccole e medie imprese dell’Azerbaigian

L’Italia è stata il principale partner commerciale dell’Azerbaigian nel 2020 con scambi reciproci pari a $ 4,5 miliardi, mentre l’Azerbaigian è stato il più grande fornitore di petrolio greggio in Italia. L’Azerbaigian rappresenta oltre il 90% del commercio totale dell’Italia con i paesi del Caucaso meridionale. Allo stesso modo, l’investimento complessivo dell’Azerbaigian nell’economia italiana è stimato a 1,7 miliardi di euro – 2 miliardi di dollari –, mentre l’Italia ha investito circa 770 milioni di euro – 910,8 milioni di dollari – in Azerbaigian.

124728435 4ca624fa 70bc 4127 b4be 42d272abf4eb
Un tratto del TAP, gasdotto che porterà in Europa  gas dall’Azerbaigian e che termina in Italia, dove approda sulla costa salentina di Melendugno

Nel Paese sono registrate oltre 100 aziende italiane, operanti in diversi settori, che hanno contratti del valore di oltre 10 miliardi di euro – 11,8 miliardi di dollari – per progetti azeri sia all’esterno che all’interno dell’Azerbaigian. Il volume del fatturato commerciale tra i due paesi è stato di 2,8 miliardi di dollari nel periodo gennaio-maggio 2021. Sul fatturato totale, le esportazioni sono state pari a 2,7 miliardi di dollari e le importazioni a 155,3 milioni di dollari.

79VAjdFEJKT22D W12 sggbmLt9oaOhb
Orkhan Mammadov, Business Development Chairman dell’Agenzia per lo sviluppo delle piccole e medie imprese dell’Azerbaigian

L’Azerbaigian è, dunque, un territorio che potrebbe fruttare tantissimo all’economia italiana, considerando anche che l’Agenzia azera, così come affermato dal suo Business Development Chairman Orkhan Mammadov, è molto propensa e interessata ad ampliare i rapporti con le competenti agenzie italiane. Al riguardo, è stato rilevato nel corso dell’incontro che l’adesione dell’Agenzia alla Camera e i documenti firmati sulla cooperazione con le diverse istituzioni italiane contribuiranno positivamente allo sviluppo delle relazioni esistenti tra le comunità imprenditoriali dei due Paesi e alla costituzione di nuove partnership commerciali.